IL NOSTRO GIORNALE

Questo articolo  è pubblicato in forma ridotta sul Giornale di Corsico con il titolo “IL NOSTRO GIORNALE”, edito dall’amministrazione comunale, a causa delle imposizioni dell’ufficio comunicazione del comune.

IL NOSTRO GIORNALE

Questo giornale nacque nel 1963 con una delibera approvata all’unanimità in consiglio comunale. Dopo l’interruzione di qualche anno, nel 1979 riprese la pubblicazione con il compito di stimolare e promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, fornendo notizie d’interesse locale, con imparzialità e democrazia.
La struttura del periodico, tra altre caratteristiche di base, previde due facciate recanti il motto “DECIDERE PER IL MEGLIO” dove trattare i problemi locali da esporre in modo obiettivo, con l’opinione di un esperto, indicando l’orientamento della giunta comunale.
Un’altra facciata recante il motto “FINESTRA APERTA SUL CONSIGLIO COMUNALE” dove fornire notizia delle decisioni più importanti e il calendario delle riunioni future.
Un periodico d’informazione che per parecchi anni svolse quel compito in coerenza al mandato affidatogli, indicando anche le posizioni dei gruppi politici presenti in consiglio comunale a proposito dei temi trattati.
Oggi ci troviamo un periodico essenzialmente cambiato, distante da quell’idea regolamentata nel passato che è tuttavia pur sempre in vigore, finche non si formi un atto che deliberi cose diverse.
Il Giornale di Corsico non può essere né diventare un veicolo di parte. A garanzia è chiamato ad operare il “Comitato di Redazione”: un gruppo di lavoro composto da rappresentanti di vita sociale con il compito di vigilare sulla correttezza ed obiettività espositive degli articoli e curarne i problemi concernenti. La gestione attuale del giornale è radicalmente cambiata da quella voluta e regolamentata dal consiglio comunale del 27 aprile 1979. La “Finestra aperta sul consiglio comunale” non c’è più, così come è scomparso “Decidere per il meglio”. Qualora ci fossero state, per esempio, avremmo avuto notizia degli intendimenti di questa giunta con notevole anticipo, evitando la discussione di cose importanti praticamente a fatto compiuto.
Dobbiamo inoltre considerare che la funzione del Comitato di redazione è di fatto svuotata di contenuti. Come prescritto nella delibera di costituzione del giornale, questo organo ha anche il compito di curare i problemi concernenti la pubblicazione del giornale stesso, con funzione di garante, per evitare che diventi un veicolo di parte dell’amministrazione comunale.
Questa ipotesi volutamente citata in quella delibera già richiamata, si è purtroppo realizzata, al punto che i gruppi consiliari devono sottostare ad imposizioni dispotiche, peraltro emanate da organismi non titolati quale è l’ufficio comunicazione del comune. Suo compito è quello di eseguire ciò che gli organi del giornale (Sindaco e Comitato di redazione) concordano sulla base dei compiti ad essi demandati dalla delibera del 1979. Succede invece che per “…note di natura redazionale per la stesura degli articoli, che garantiscono correttezza ed equilibrio nella distribuzione degli spazi…” l’ufficio comunicazione del comune ha imposto che “…il numero massimo di battute per articolo, spazi inclusi, è 1500: considerato che le indicazioni rispondono ad esigenze di impaginazione dei testi …”
Questo il motivo per il quale questo articolo è solo parzialmente pubblicato sul Giornale di Corsico.
Riteniamo questo tema importante per la comunità al punto che il nostro gruppo consiliare ha presentato una mozione d’ordine in consiglio comunale con l’intento di ripristinare lo stato di diritto, modificando eventualmente i contenuti di quanto deliberato nel 1979 alla luce di esigenze sopraggiunte, certamente senza rimuovere lo spazio dove poter informare la cittadinanza di quanto succede in consiglio comunale.
Crediamo peraltro che la stessa amministrazione comunale possa arricchirsi di contenuti sopportando confronti aperti, generando legalità e trasparenza anche nei fatti.

About the author

tino had written 18 articles for Insieme per Corsico

There are no responses so far.

Leave your response

You must be logged in to post a comment.