Nuovo municipio: vogliamo che possiate dire la vostra!

Nel corso del prossimo Consiglio Comunale verrà messa all’ ordine del Giorno la discussione sui tempi e le modalità della Consultazione da indire  sul “Nuovo Municipio”.

Il tema è ormai ampiamente noto: la Giunta Comunale ritiene che la costruzione di un Nuovo Municipio sia il modo migliore per garantire una razionalizzazione dei costi attuali, su cui pesa la dispersione delle sedi comunali, la vetustà degli edifici e il costo delle manutenzioni.

Per questo la Giunta ha approvato, e il Consiglio ha approvato la decisione di promuovere la costruzione di un Nuovo Municipio in una sede da definire tra l’area Ex Burgo e l’area ex Stella.

La Lista Insieme per Corsico si oppone  invece questa scelta errata e il processo prescelto per la Consultazione fortemente limitativo e inadeguato a consentire una reale espressione della volontà dei nostri cittadini.

1)-Perché non siamo d’accordo con la decisione di puntare tutto sul Nuovo Municipio?

Perché questa decisione, teoricamente non irragionevole, è completamente superata dai fatti:

  • Nessun operatore, nelle attuali condizioni del mercato immobiliare, sarebbe disponibile ad assumersi i rischi di anticipare i costi di costruzione della nuova sede in cambio di un mucchio di edifici vetusti e parzialmente fatiscenti il cui valore scende ogni giorno che passa
  • Lo sviluppo della Città Metropolitana determinerà un accentramento di funzioni che nel corso del tempo ridurrà significativamente lo spazio necessario
  • Lo studio di fattibilità presentato dal PIM non contiene alcun dato di costo seriamente comparabile, e quindi non esiste alcuna base per una scelta razionale di un’ipotesi rispetto ad un’altra

In conclusione questo progetto, concepito ai tempi di “Corsico fatti bella”.. , è oggi drammaticamente invecchiato e totalmente irrealistico. Non avremo nessun Nuovo Municipio, sia che i cittadini votino per la locazione A o per la locazione B.

2)- Perché riteniamo non democratico il modo con cui la Maggioranza ha impostato la Consultazione Popolare?

Su proposta della nostra Lista, approvata dal Consiglio, è stata costituita una Commissione di Studio per definire modalità e contenuti della Consultazione.

Ai lavori di questa Commissione la nostra Lista “Insieme per Corsico” ha portato un significativo contributo di impegno e di idee. Abbiamo contribuito a tutelare la correttezza dl processo e la riservatezza del voto, e su questo c’ è stato accordo.

Dove invece non c’è accordo è sulla formulazione del quesito da proporre alla cittadinanza:

  • Secondo la maggioranza il quesito dovrebbe essere:
SI CHIEDE 

In quale di queste due aree vorreste  che fosse  collocato il nuovo Municipio.

 

AREA  EX BURGO                         AREA  EX STELLA/ POZZI


  • Secondo noi invece ogni cittadino dovrebbe essere libero di esprimersi anche per una terza opzione: “ Il Nuovo Municipio non dovrebbe essere costruito in nessun luogo

Non si può negare a ognuno il diritto di dire se vuole o no questo Nuovo municipio, prima di decidere doive lo vuole: non si può ridurre questa consultazione a “ Mangia questa minestra o salta quella finestra”.

Noi crediamo quindi che il Consiglio Comunale debba rivedere le sue precedenti deliberazioni e offrire ai cittadini la possibilità di una terza opzione.

In mancanza di ciò, la “Consultazione popolare rischia di trasformarsi in una consultazione-burla, senza alcun significato reale”. Questo sarebbe il modo migliore per aprire la strada all’antipolitica, favorendo lo scetticismo e l’ostilità dei cittadini nei confronti dell’intera classe politica di questa città, aprendo la strada a un ulteriore sfarinamento dei partiti, col rischio di una generale instabilità in cui potranno  dilagare  interessi corporativi e personalismi di ogni genere, che troveranno espressione in ogni genere di liste di comodo: operazione a cui parecchi stanno già attivamente lavorando nell’ombra.

A tutto questo la nostra Lista Civica “Insieme per Corsico” si oppone fermamente: per questo, senza alcuna arroganza , chiediamo a tutte le forze responsabili di trasformare la Consultazione Popolare in una reale occasione di democrazia: offriamo una vera scelta tra tre diverse possibilità; misuriamo l’effettiva volontà dei nostri cittadini, e poi ognuno si adegui alla volontà della maggioranza.

Roberto Masiero.

About the author

Gian Luca Triglia had written 31 articles for Insieme per Corsico

Nato il 20 febbraio 1974 a Milano, da sempre residente a Corsico, si laurea nell'ottobre 2002 in Scienze dell'Informazione, presso l'Università degli Studi di Milano e comincia da subito a lavorare come consulente informatico, per un'importante multinazionale, operante nel campo dell'Information Technology. E' stato tesoriere e segretario di un'associazione giovanile e si occupa attivamente di politica dal 2004, col suo ingresso in "Insieme per Corsico". Nella scorsa legislatura è stato membro del direttivo dell'associazione e consigliere della consulta di quartiere nord, oltre che membro della commissione biblioteca. Dal 2010 ricopre l'incarico di Portavoce di "Insieme per Corsico".

There are no responses so far.

Leave your response

You must be logged in to post a comment.