La consultazione per il nuovo municipio

Nel corso del consiglio comunale del 23 ottobre, si è discusso del progetto di nuovo municipio e della consultazione su di esso, a cui chiamare i cittadini.

Insieme per Corsico si è sempre opposta ad un’operazione del genere, per le ragioni che abbiamo già sintetizzato in uno scorso articolo, ma un’opposizione concreta, realmente al servizio dei cittadini, non si ferma a dire no: fornisce alternative e, se non accolte, agisce di conseguenza.

Se mai verrà realizzato, il nuovo comune porterà gli eventuali risparmi solo fra diversi anni, quindi non è una soluzione per i problemi attuali, perché i soldi servono adesso e andrebbe elaborato un piano B  fondato su:

  • Riduzione degli spazi fisici, valutando forme di telelavoro per quelle funzioni che possono essere misurabili sulla base dei risultati e che non richiedono contatto diretto col pubblico;
  • Razionalizzazione dell’esistente, concentrando gli uffici comunali in uno o due degli stabili attualmente sotto utilizzati;

Certo, sarebbe una soluzione che non darebbe prestigio personale a chi la realizzasse, ma sarebbe più vicina alle esigenze immediate della nostra comunità.

Anche questo abbiamo detto in consiglio comunale e abbiamo quindi proposto una formulazione alternativa al quesito inizialmente pensato dalla maggioranza:

 

Siete favorevoli al progetto di costruzione del Nuovo Municipio?

Sì, sono favorevole

  • No, Il Nuovo Municipio non dovrebbe essere costruito in nessun  luogo

Nel caso siate favorevoli alla costruzione del Nuovo Municipio, in quale di queste due aree vorreste  che fosse  collocato ?

AREA  EX BURGO                                           AREA  EX STELLA/ POZZI

 

Il nostro emendamento è passato, col contributo di alcuni esponenti della maggioranza, ma questo ha indispettito chi vorrebbe a tutti i costi la nuova sede, che hanno quindi proposto un’altra domanda ancora:


“Siete favorevoli al progetto nuovo municipio finanziato con la vendita delle sedi comunali per risparmiare le spese di manutenzione e utenze e continuare quindi a garantire servizi ai cittadini?”.


Un quesito inaccettabile, che sposa una tesi opinabile, a dispetto di quella opposta e pone i cittadini di fronte ad una sorta di ricatto. A questo, che lede il principio democratico di imparzialità della domanda, cercando di condizionare la risposta, ci siamo opposti con tenacia, ma a fronte di fortissime pressioni il resto della maggioranza ha fatto rientrare nei ranghi chi aveva osato schierarsi con le nostre posizioni, riuscendo quindi ad approvare quest’ultima formulazione.

Invitiamo i cittadini a non lasciarsi ingannare e li invitiamo sin da ora a votare NO, quando verranno chiamati ad esprimersi.

About the author

Gian Luca Triglia had written 31 articles for Insieme per Corsico

Nato il 20 febbraio 1974 a Milano, da sempre residente a Corsico, si laurea nell'ottobre 2002 in Scienze dell'Informazione, presso l'Università degli Studi di Milano e comincia da subito a lavorare come consulente informatico, per un'importante multinazionale, operante nel campo dell'Information Technology. E' stato tesoriere e segretario di un'associazione giovanile e si occupa attivamente di politica dal 2004, col suo ingresso in "Insieme per Corsico". Nella scorsa legislatura è stato membro del direttivo dell'associazione e consigliere della consulta di quartiere nord, oltre che membro della commissione biblioteca. Dal 2010 ricopre l'incarico di Portavoce di "Insieme per Corsico".

There are no responses so far.

Leave your response

You must be logged in to post a comment.