EX ASILO NIDO MONTI: NON RILANCIO, MA RISCHIO DI DEFINITIVA LIQUIDAZIONE.

MARTEDI’ 23/1 ALLE 19 LA COMMISSIONE SOCIO-EDUCATIVA- CULTURALE – SPORTIVA DISCUTE LE DELIBERE PROPOSTE  PER L’ASILO NIDO DI VIA MONTI E PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

Gli aspetti tecnici di due importanti delibere verranno discussi nel corso della Commissione istituzionale SECS alle ore 19.00 di Martedì 23 Gennaio ( Sala Giunta, Municipio). Il primo riguarda le linee di indirizzo per l’affidamento, in concessione d’uso dell’ ex asilo di Via Monti ( leggi qui il testo della delibera proposta dalla Giunta), che sarebbe destinati a “servizi prima infanzia e per la famiglia”.

Come noto, questa è la terza volta che l’AmministRAzione tenta di trovare degli operatori interessati a questa soluzione,  di cui abbiamo peraltro sottolineato l’assoluta inconsistenza: in un territorio come il nostro, chiudere uno dei due asili nido significa lasciare le fasce piu’ fragili della popolazione nelle mani dei privati, liberi di far pagare i prezzi che vogliono,; il tutto per promuovere sedicenti “Servizi prima infanzia e famiglia” , che non rispondono ai bisogni della cittadinanza e per cui quasi nessuno è quindi disposto a pagare .

Le ” novità ” di questo bando son le seguenti:

- ll concessionario dovrà riservare all’interno della struttura almeno 30 posti di Asilo Nido: disponibilità assolutamente insufficiente, inoltre l’uso misto dell’edificio genera evidenti inefficienze che riducono ulteriormente l’interesse di qualsiasi operatore avveduto.

- La valorizzazione del canone di concessione annuo posto a base di gara per l?utilizzodell’immobile a carico del concessionario è pari ad e 23.620,10=annuo.=.

- Nessuna indicazione in merito a offerta formativa e progetto didattico

- Il periodo della concessione viene portato da tre a sei anni, rinnovabili per altri 6. Tuttavia il titolo della delibera parla del periodo 2018-2026, quindi di otto anni. Evidentemente non hanno le idee chiare neppure loro.

- Passando dalla gestione in economia alla gestion in concessione, le tariffe per la frequenza dei servizi implementati saranno determinate ( a suo piacimento), applicate e riscosse dal concessionario, come qualsiasi altro provento derivante dalla gestione dell’immobile. Quindi mano libera all’eventuale concessionario e nessuna protezione in merito alle tariffe, tranne una vaga possibilità per il Comune di Corsico di convenzionarsi evntualmente con il concessionario al fine di riservare alcuni posti del servizio Asilo Nido a utenti corsichesi.

Domani sera si parlerà degli ” aspetti tecnici ( la discussione finale avrà luogo nel Consiglio Comunale del 30 Giugno), e noi consiglieri di opposizione  faremo le pulci alla delibera per tutti questi apetti.

Se avete indicazioni dai punti da approfondire e/o richieste specifiche potete scrivermi direttamente nei commenti a questo post o via email al seguente indirizzo: consigliere.masiero@comune.corsico.mi.it.

Il secondo punto all’OdG riguarda le linee guida per l’avvio della procedura di gara per la concessione d’uso degli impianti sportivi di proprietà dell’Amministrazione Comunale(micropiscine, palestre, palazzetti) ( LEGGI QUI IL TESTO DELLA DELIBERA)

Le principali condizioni sono: Durata della concessione: 4 anni

- Base d’asta quale canone per l’intera durata della concessione: € 40.000

Anche in questo caso sono a disposizione dei cittadini che vogliano rivolgere particolari domande o darmi indicazioni su aspetti da approfondire

Le riunioni della Commissione sono pubbliche , quindi siete invitati a partecipare!

Consigliere Roberto Masiero

About the author

roberto had written 81 articles for Insieme per Corsico

Roberto Masiero, Consigliere Comunale, Lista Civica "Insieme per Corsico"

There are no responses so far.

Leave your response

You must be logged in to post a comment.